L’IA di Userbot a supporto dell’emergenza in Ucraina

L’IA di Userbot a supporto dell’emergenza in Ucraina

Grazie alla sua tecnologia di AI conversazionale, la società italiana Userbot collabora con realtà in campo per l’emergenza umanitaria in Ucraina

Secondo l’ultimo rapporto annuale Global Trends dell’UNHCR – Agenzia ONU per i Rifugiati – il numero di persone in fuga da guerre, violenze, persecuzioni e violazioni dei diritti umani ha superato gli 80 milioni. Il report vuole mettere in luce la necessità di intensificare gli sforzi per promuovere la cooperazione e offrire la migliore assistenza durante le crisi. L’applicazione di tecnologie di AI e Machine Learning può rendere più efficaci i processi di intervento delle organizzazioni umanitarie. 

La raccolta e l’analisi dei dati aiuta le associazioni a ottenere informazioni dettagliate per costruire un quadro completo e aggiornato sullo stato di bisogno di popolazioni coinvolte in eventi drammatici. La tecnologia realizzata dalla società italiana Userbot, pioniere nel campo dell’Intelligenza Artificiale, può essere integrata per contribuire ad accelerare l’invio e la distribuzione di aiuti

Userbot ha già mossi i primi, importanti, passi in questa direzione per aiutare chi ha bisogno. Infatti, la società è al fianco della Croce Rossa Italiana – Comitato di Milano, mettendo a disposizione la propria tecnologia di Artificial Intelligence conversazionale per veicolare informazioni utili ai cittadini ucraini in arrivo a Milano e a tutti coloro che vogliono offrire un aiuto per l’emergenza in corso, indirizzandoli ai canali attivi per la raccolta fondi e verso i servizi del territorio preposti all’ospitalità abitativa. L’assistente virtuale, oggi in fase di test, guida gli utenti in vari percorsi e semplifica l’accesso alle informazioni riguardo la crisi in Ucraina e gli altri servizi offerti al cittadino dalla Croce Rossa di Milano.

Inoltre, Userbot ha supportato il Comune di Rovigo nell’ambito del progetto Urban Digital Center – InnovationLab nella creazione di un chatbot multilingua per accogliere i profughi provenienti dall’Ucraina e indirizzare gli aiuti delle persone che sono interessate a donare o offrire supporto. L’assistente virtuale aiuta a orientarsi, facilita la presa di contatto telefonico con il Comune e guida lungo l’iter amministrativo che prevede l’inserimento sociale o la gestione delle donazioni.

Userbot supporta anche SOS Villaggi dei Bambini, parte del network di SOS Children’s Villages, la più grande Organizzazione a livello mondiale impegnata nel sostegno di bambini privi di cure familiari o a rischio. Il chatbot, in fase di implementazione, fornirà una guida sulle informazioni relative alle adozioni, all’accoglienza e alle donazioni. Con l’aiuto di Userbot, le organizzazioni umanitarie possono gestire gli interventi di assistenza con maggiore facilità e rapidità.

Nell’ambito dell’assistenza umanitaria, tecnologie come l’AI, il Data Mining, Machine Learning e Deep Learning facilitano la raccolta e l’analisi dei dati necessari per gli interventi. La trascrizione, traduzione e comprensione delle esigenze delle popolazioni colpite da crisi umanitarie tramite NLP aiuta le organizzazioni ad adottare metodi quantitativi facilitando l’interazione.

Fonte Immagine: Comunicato Stampa Doppia Elica

Michele Mattei

Nato a Tivoli nel 1994, dopo il diploma di maturità scientifica si è laureato in Comunicazione Pubblica e d’Impresa e in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo presso la facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione dell’Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Aspirante giornalista appassionato di storia e di sostenibilità, attualmente lavora presso un'importante multinazionale di sicurezza.
Sito web aggiornato in forma aperiodica