Roma – Italia – Europa: il mondo delle Start-up

“Roma – Italia – Europa: il mondo delle Start-up” Dall’idea al successo: le start-up quale nuovo modello di crescita del Paese

il mondo delle Start-up al Campidoglio

fabio massimo castaldoLa giornata, organizzata da “Editoriale Novanta” dell’imprenditore Matteo Fago e “D’Innella & Partners – Consulenti d’azienda” è stata aperta dal giornalista Fabio Pompei che ha introdotto i temi della sessione mattutina e, in particolare, di come le innovazioni digitali abbiano favorito lo sviluppo di una nuova economia basata sui dati, evidenziandone non solo gli aspetti positivi ma anche, e soprattutto, le molteplici criticità sottese a tale nuovo modello economico. Le argomentazioni esposte fanno parte perlopiù del nuovo libro “Il valore dei dati nell’ecosistema digitale – Etica e diritto ai tempi del web”, scritto a quattro mani con Alessandro Alongi e prefatto dal Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani.

i saluti istituzionali

I saluti istituzionali hanno visto alternarsi: la Consigliera regionale Marta Leonori (già assessore al commercio e all’innovazione al Comune di Roma) che ha condiviso le importanti politiche e gli investimenti della Regione Lazio sul sistema start up. La Regione Lazio con 1.079 start up è la seconda in Italia, Roma è oggi seconda solo a Milano. Sono dati positivi, ma che richiedono di investire per creare un tessuto territoriale accogliente e attrattivo. Per questo la Regione ha avviato oltre ai bandi anche attività di affiancamento e facilitazione. “Va creata e rafforzata una rete tra istituzioni, centri di ricerca, università e associazioni e luoghi del fare impresa per rafforzare le condizioni economiche, ambientali e culturali perché Roma e Lazio siano attrattive per le start up.” ha dichiarato la Consigliera. La Consigliera di Roma Capitale Ilaria Piccolo, ha evidenziato l’importanza di focalizzarsi sui problemi della città per favorire un ecosistema in grado di dare poi vita a nuove iniziative imprenditoriali per il rilancio dell’economia locale. Fabio Massimo Castaldo, vice Presidente del Parlamento europeo, che ha fornito, attraverso un video messaggio, un dettagliato quadro dei fondi europei dedicati alle start up e alle piccole e medie imprese innovative e del loro utilizzo.

Camera di commercio e confindustria

Ha preso poi la parola il Prof. Emanuele D’Innella che ha illustrato le motivazioni alla base della volontà di realizzare un convegno dedicato alle start up in relazione alla sua lunga esperienza nel settore. La necessità di ogni impresa di dotarsi di una organizzazione e di processi ottimizzati è per il Prof. D’Innella una priorità di ogni nuova realtà. Sono intervenuti al dibattito, ancora, il Dott. Lorenzo Tagliavanti – Presidente CCIAA di Roma, che ha condiviso gli importanti numeri che ruotano attorno al mondo delle start up e delle start up innovative e il Dott. Alessio Rossi – Presidente Giovani Imprenditori Confindustria, che ha portato l’attenzione sull’importanza del legame tra impresa, giovani ed università.

gli interventi

Gildo Campesato, già direttore del COR.COM. – Corriere Comunicazioni, ha avviato il dibattito introducendo i contributi della dott.ssa Rita Casalini – Ferrovie dello Stato Spa del Prof. Vincenzo Sanguigni – Università degli Studi di Napoli Parthenope che ha parlato del contesto italiano nel quadro internazionale. Si sono susseguiti poi gli interventi del Dott. Cristiano Spelta – Co-Founder e Chief Technology Officer E-Novia e del Dott. Andrea Torlonia – Venture Capitalist Star-up Bootcamp che hanno parlato degli investimenti nelle Start-up. Sul tema organizzazione aziendale e competenze a servizio delle Start-up il contributo è stato del Prof. Alessandro Hinna – Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Sul tema “start-up come nuovo modello di sviluppo per il paese (implicazioni sociali e culturali; modifica del tessuto economico ed imprenditoriale; nuove economie; nuovi mercati)” il Prof. Carlo Alberto Pratesi – Università Roma 3 e la Prof.ssa Berta Buttarazzi – Università degli Studi di Roma Tor Vergata hanno condiviso la propria esperienza.

Matteo Fago e le tavole rotonde

Il pomeriggio ha visto la moderazione dell’imprenditore Matteo Fago Ha aperto i lavori l’ing. Massimo Tagariello che ha portato l’esperienza della Azienda TagTel nell’utilizzo di droni per il monitoraggio di reti di telecomunicazioni, realizzando una soluzione, nell’ambito della gestione di sopralluoghi di guasti Maintenance in zone impervie. Il progetto porta importanti benefici in termini di controllo dei costi, trasparenza dei preventivi, incremento della sicurezza dei tecnici e controllo qualità. L’ing. Tagariello ha concluso l’intervento enfatizzando la soluzione che oltre essere un importante progetto di “Digital Transformation” è la prima soluzione con droni adottata in Italia per un processo a copertura nazionale. Si sono alternate 3 tavole rotonde con la partecipazione di: Dott. Corrado Savoriti – Vice Presidente dei Giovani Imprenditori Unindustria Prof. Giuseppe Novelli – Rettore Università degli Studi di Roma di Tor Vergata Prof. Emanuela Delbufalo – Università Europea di Roma Ing. Silvio Pagliani – Founder e Board Member Immobiliare.it Ing. Alberto Tripi – Presidente AlmavivA Spa Dott. Alberto Lenza – CEO inPoste.it Spa Dott. Stefano La Noce – CEO & Founder DONAPP Dott. Filippo Gugliara – Founder Eynomia Happy Dott. Manolo Abrignani – Founder Ufirst che ha raccontato l’esperienza di Qurami poi unitasi a Ufirst per facilitare l’accesso ai servizi al cittadino attraverso un sistema elimina code digitale. Dott. Giordano Ferrari – CEO & Founder Agri Island Srl che ha creato una iniziativa nel campo dell’agricoltura innovativa. Dott. Roberto Ricci – Cofounder Busrapido che ha creato una opportunità su un settore che vedeva l’assenza di un aggregatore. Dott. Roberto Romanelli – Direttore Tecnopolo d’Abruzzo quale esempio virtuoso di incubatore di impresa. Dott. Rodolfo Pegan – Community Manager Scooterino, il “bla bla car” degli scooter.

il magazine DaVinci il magazine dedicato agli innovatori italiani

Nel corso della giornata è stato lanciato il progetto di un magazine dedicato agli innovatori italiani, necessità fortemente sentita ed espressa da più relatori. La testata, che in una prima fase verrà proposta on-line, è raggiungibile all’URL: www.davincimag.it

Le conclusioni di Fioramonti

Le conclusioni della giornata sono state formulate dal vice ministro al Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca On. Lorenzo Fioramonti che ha evidenziato il ruolo chiave delle università italiane e dell’importanza di incentivare il lavoro dei ricercatori.

Author: Redazione

Share This Post On


E-mail: redazione(at)bizdigital.it