Tinaba banca e salvadanaio (con Bizdigital in regalo 5 euro)

Tinaba in breve

Tinaba è l’app gratuita che permette di inviare, ricevere e condividere denaro in modalità trasparente, social e istantanea. Con l’app Tinaba è possibile gestire le spese, fare acquisti nei negozi, realizzare una colletta con gli amici e i parenti, risparmiare attraverso l’opzione di salvadanaio automatico e molto altro, senza alcun costo di commissione.

Promozione

Scarica Tinaba, usa il codice invito E6BDFK, registrati e guadagna 5 € da spendere subito! Clicca qui: http://bit.ly/2EueBxs

2015 – Nasce Tinaba

La prima App fintech utilizzabile in tutto il mondo, la prima tecnologia bancaria che rende possibile condividere il denaro con più persone in modalità social, la prima startup innovativa integrata nativamente con una Banca e la prima soluzione di pagamento digitale che azzera le commissioni per gli esercenti e mette questi ultimi nelle condizioni di competere con le grandi piattaforme online di ecommerce. Tinaba – nata su iniziativa del fondo di private equity Sator guidato da Matteo Arpe – fin da subito si caratterizza per la molteplicità di servizi offerti ai clienti, siano essi consumatori o esercenti: più che una App, Tinaba è un ecosistema digitale di gestione del denaro, completo sotto tutti i punti di vista. Lo sottolinea anche Il Sole 24 Ore, che dedica un articolo a tutta pagina alla startup appena costituita sottolineando come «Tinaba abbia il merito di federare dentro un’unica applicazione numerosi servizi». La sede è al numero 7 di via Andrea Appiani a Milano, dove a dicembre inizia la prima fase di test.

2016 – La presentazione ufficiale

«Tinaba, la banca che non è una banca»: è il titolo che Wired dedica a Tinaba, in occasione della presentazione ufficiale alla stampa. La App, realizzata tramite tecnologia proprietaria al 100% italiana, è disponibile all’inizio solo per un gruppo selezionato di clienti. Nello stesso anno viene perfezionato l’accordo con Banca Profilo, partner in esclusiva di Tinaba per l’Italia, e arriva il momento tanto atteso dell’esordio verso il grande pubblico con i primi casi d’uso di pagamento e condivisione delle spese alla Festa della Rete e alla grande pista di pattinaggio coperta di Milano.

2017 – I primi riconoscimenti

Arrivano i primi riconoscimenti ufficiali: Tinaba viene premiata come miglior startup fintech ai FintechAge Awards e come team dell’anno ai Financecommunity Awards. A novembre, lo spot “L’evoluzione del denaro” è in onda su tutte le emittenti televisive nazionali e online. Al Mashable Social Media Day viene presentata la nuova App, con un’interfaccia grafica più intuitiva e personalizzabile, e realizzata la prima “raccolta fondi” istantanea tra più di cento persone. «Un milione di persone con un euro a testa fino ad oggi non avevano rilevanza economica – si legge su Avvenire – Con Tinaba possono condividere il singolo euro diventando una forza collettiva di grande impatto, anche sociale».

2018 – L’espansione nazionale

Tinaba viene scelta dal Gruppo api per il pagamento del rifornimento alle stazioni Self di IP su tutto il territorio nazionale, dall’Unione Radiotaxi d’Italia per abilitare i pagamenti con la App nelle vetture di decine di città italiane, da ePRICE come metodo di pagamento sicuro sul sito leader dell’ecommerce italiano. Anche le edicole si aprono ai pagamenti digitali grazie alla partnership con SNAG Milano. Da giugno è possibile acquistare le ricariche telefoniche in App grazie all’accordo con Paymat del gruppo Snaitech, mentre non si ferma il lavoro di ricerca e sviluppo di nuove funzionalità e servizi innovativi: a ottobre nasce “Investimenti”, il nuovo servizio di risparmio gestito di Banca Profilo in Tinaba. A dicembre, infine, viene fatto il primo passo avanti verso lo sviluppo di un’offerta globale con l’annuncio dell’accordo con Alipay, la piattaforma di pagamento online del gruppo cinese Alibaba.

2019 – Oggi

A gennaio, grazie alla partnership tra Tinaba, Alibaba e ITTaxi i turisti cinesi possono per la prima volta pagare la corsa in taxi nelle principali città italiane, annullando in questo modo sia le barriere linguistiche sia le difficoltà legate all’uso del contante. Da marzo, inoltre, tutti gli utenti tra 18 e 39 anni possono attivare il primo salvadanaio remunerato digitale di Tinaba e Banca Profilo.

Riferimenti

https://www.tinaba.bancaprofilo.it/ Fonte: https://www.tinaba.bancaprofilo.it/

Author: Redazione

Share This Post On


E-mail: redazione(at)bizdigital.it