Programma #ScuolaSicura: parte la didattica a distanza

Programma #ScuolaSicura: parte la didattica a distanza

La partenza del Programma #ScuolaSicura

In occasione della chiusura delle scuole per l’allerta meteo a Napoli, parte la didattica a distanza a Il Nuovo Bianchi (www.ilnuovobianchi.it) nell’ambito del Programma #ScuolaSicura. Il protocollo è nato per creare un modello anti-contagio da mettere a disposizione anche delle altre scuole. Si sperimentano infatti le più innovative tecniche e procedure ed i prodotti più all’avanguardia per garantire la sicurezza degli alunni e del personale.

La didattica a distanza è un ulteriore tassello della scuola primaria paritaria, rilanciata come istituto bilingue nel 2019 dagli ex alunni con il sostegno della Fondazione Grimaldi. L’obiettivo è quello di generare una realtà educativa d’eccellenza per la proposta formativa e, contemporaneamente, garantire la medesima educazione alle fasce meno fortunate di Napoli. La partenza della didattica a distanza coincide con l’aver cablato tutte le aule e dotato tutti gli studenti un pc Chromebook configurato con tutte le protezioni di sicurezza per tutelare i bambini nell’utilizzo dei mezzi informatici.

“Quest’anno la didattica a distanza diventa uno degli elementi caratterizzanti della nostra offerta, permettendo ai bambini di non perdere lezioni e poter svolgere il programma nei tempi necessari per metabolizzare i temi studiati. Questa mattina gli studenti seguiranno da casa le lezioni nelle giornate delle allerte meteo e tutte le volte che sarà necessario. Grazie ad un importante investimento la scuola è stata totalmente cablata. Così riusciamo a far frequentare con la dad anche gli studenti che per ragioni mediche devono stare a casa sia per brevi che lunghi periodi. Dallo scoppio dell’emergenza sanitaria a marzo, siamo passati in pochi giorni alla didattica a distanza. Ora abbiamo accolto gli studenti a settembre nel modo più sicuro possibile”. Questo dichiara il dirigente scolastico Angela Procaccini.

“L’Istituto ha puntato, nel suo piccolo, ad essere una sperimentazione nel mondo della scuola e oggi aggiungiamo un altro tassello per la sicurezza dei bambini e dei lavoratori. Il “Nuovo Bianchi” intende ancor più ampliare le risorse culturali ed educative utili al percorso formativo dello studente, favorendo l’elemento sociale garantendo la formazione anche ai bambini appartenenti a fasce meno fortunate della società con l’obiettivo di dare opportunità di riscatto sociale attraverso l’istruzione”. Così prosegue la preside Angela Procaccini.

Il Nuovo Bianchi e la didattica

Il Nuovo Bianchi è una scuola di apertura culturale e sociale in quanto porta avanti un progetto di trilinguismo. Si promuove soprattutto l’apprendimento della lingua madre, della lingua inglese e la possibilità di approcciarsi anche alla lingua francese grazie alla convenzione stipulata con l’Istituto Francese a Napoli “Grenoble”. L’obiettivo è quello di integrare l’alunno all’interno di una società multilingue e sempre più orientata alla digitalizzazione. Nonché ovviamente fornirgli così le giuste competenze per confrontarsi con un mondo sempre più globalizzato ed interconnesso.

La Scuola Primaria però non si caratterizza solo per i progetti formativi in connessione con Istituzioni italiane, europee e internazionali (EDA). Ma anche per i percorsi di Educazione Ambientale e per l’attenzione particolare data alla musica e all’arte attraverso i rispettivi Progetti “PianoFlash” e “Chi sogna, disegna” della scuola italiana di COMIX. Si da così ai bambini la possibilità di imparare da subito gli elementi fondamentali della musica e  dell’arte, nonché di approcciarsi ai vari strumenti musicali con particolare attenzione al pianoforte.

Il Programma #ScuolaSicura in dettaglio

Il Programma #ScuolaSicura prevede, oltre all’applicazione delle prescrizioni indicate dal Ministero dell’Istruzione, in via prudenziale il divieto di accesso alla scuola per coloro che abbiano superato i 37 gradi, e non i 37.5 previsti dalle normative. I bambini che non potranno accedere in aula perché influenzati o perché hanno familiari in quarantena potranno seguire da casa le lezioni. Questo attraverso la piattaforma di didattica a distanza “School at home” (www.schoolathome.it), che opera in maniera simultanea agli altri bambini che partecipano in presenza.

Il Nuovo Bianchi nello scorso anno scolastico ha avviato insomma una vera e propria rivoluzione digitale, accelerata anche dal Covid-19. Ciò si è rivelato essenziale sia per la didattica a distanza che per quella in presenza. Il supporto dei dispositivi innovativi collegherà studenti, genitori e docenti grazie alla piattaforma per l’e-learning compatibile con dispositivi elettronici di ultima generazione.

E’ stata inoltre stipulata una polizza assicurativa contro il Covid per il personale e per tutti gli alunni. Sono anche previsti periodicamente Test sierologici per tutto il personale. Saranno poi fornite gratuitamente mascherine agli studenti e al personale. Infine sarà presente un dispenser di acqua disinfettata per sanificare anche le borracce continuando a ridurre l’utilizzo di plastica in sicurezza.

Le aule sono disinfettate alla fine di ogni attività ed almeno tre volte durante il giorno. Le superfici sono trattate con innovativi materiali detergenti e disinfettanti nanotecnologici, capaci di rendere qualsiasi tipo di superficie antibatterica, idrorepellente e autopulente. Una volta a settimana le aule saranno sanificate con macchinari innovativi per aerosolizzazione a perossido di idrogeno e solfato d’argento capaci di bonificare persino l’aria. Mentre, con frequenza trimestrale, saranno realizzati trattamenti autopulenti mediante nanotecnologie in grado di rendere le superfici antibatteriche e idrorepellenti. Questa operazione consente di non far depositare alcun contaminante sulla superficie, aumentando di conseguenza gli standard di qualità ed i livelli di igiene di un qualsiasi locale.

Ai bambini all’ingresso della scuola vengono consegnati dispositivi di protezione individuale innovativi. Ad esempio una crema antimicrobica certificata come presidio medico chirurgico che protegge la pelle da batteri, germi e virus. Saranno presenti dispenser innovativi con gel igienizzanti con monitor applicati che descrivono mediante video le buone pratiche per il distanziamento sociale e della scuola. L’aula Covid, per l’eventuale isolamento come previsto obbligatoriamente dalle normative, sarà dotata non solo dei dispositivi di sicurezza. Vi saranno anche tanti giochi e colori per alleviare l’attesa ai bambini laddove necessario. 

“Il Nuovo Bianchi”, un’icona della scuola a Napoli, punta così a garantire la sicurezza dei piccoli studenti e di tutti coloro che quotidianamente vi lavorano. Perciò si è anche provveduto ad istituire un Comitato di Coordinamento formato da medico competente, coordinatrice didattica e responsabile, i quali saranno quotidianamente reperibili per ogni necessità.

Michele Mattei

Nato a Tivoli nel 1994, dopo il diploma di maturità scientifica si è laureato in Comunicazione Pubblica e d’Impresa presso la facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione dell’Università di Roma La Sapienza. Attualmente frequenta il corso di laurea magistrale in Media, Comunicazione Digitale e Giornalismo presso lo stesso dipartimento.