UNA LUCE DI SPERANZA PER I TEATRI ITALIANI

UNA LUCE DI SPERANZA PER I TEATRI ITALIANI

Facciamo luce sul teatro! L’iniziativa di U.N.I.T.A. per sostenere il teatro

Il dramma della pandemia da covid-19 travolge purtroppo oltre al comparto sanitario, numerosi altri settori quali economico, psicologico ma anche ed in modo imponente, quello culturale.

Col Dpcm in vigore dal 31 gennaio, viene dato all’Italia (in gran parte entrata in fascia gialla), un segno di speranza con la riapertura dei musei.

I cittadini che tanto bramano la possibilità di ammirare nuovamente l’arte da vicino, di sentirsi finalmente ed ancora una volta, parte di una creatività concreta e tangibile, colgono subito l’occasione, restituendo alle opere dei vari territori, la meritata dignità attraverso una grande partecipazione!

Ma mentre le porte dei musei riprendono ad accogliere gli entusiasti visitatori, quelle dei teatri rimangono chiuse.

Nessuna data e nessuna visione al riguardo…se non la speranza di una sempre più utopica zona bianca (l’unica a prevedere la riapertura di tutte le attività, senza alcuna restrizione) a causa anche delle varianti del virus.

È indubbio che tutto il personale che ruota attorno ai palcoscenici, che si tratti di artisti, manutentori, tecnici del suono, costumisti, scenografi e via dicendo…ad oggi sperimenta una sofferta inattività che oltre ad incidere economicamente sulla personale storia di ognuno, crea un senso di vuoto e di abbandono in chi ha costruito la propria vita, attorno agli applausi ed agli sguardi emozionati ed emozionanti del pubblico.

Per questo U.N.I.T.A ( Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo) associazione nata per tutelare i diritti professionali di attori e attrici, fondata da oltre 100 interpreti del teatro e dell’audiovisivo e che annovera, tra i tanti personaggi amati dalle platee, nomi come Stefano Accorsi, Pierfrancesco Favino, Paola Cortellesi, Corrado Guzzanti, Valeria Golino…invita tutti coloro che dirigono i teatri italiani ad “illuminare e tenere aperti i propri edifici la sera del 22 febbraio (dalle 19,30 alle 21,30)”.

L’iniziativa si chiama “FACCIAMO LUCE SUL TEATRO!”; ed attraverso di essa “Unita chiede al nuovo Governo e a tutta la cittadinanza che si torni immediatamente a parlare di Teatro e di spettacolo dal vivo, che lo si torni a nominare, che si programmi e si renda pubblico un piano che porti prima possibile ad una riapertura in sicurezza di questi luoghi”.

Numerose le adesioni da parte dei teatri italiani: il Teatro Verdi di Pisa, Il Teatro Comunale di Russi, il Teatro Politeama di Bra, il Teatro Toselli di Cuneo, Il Must Musco Teatro Di Catania, Città del Teatro di Cascina, i teatri Gaetano Donizetti, Sociale e San Giorgio di  Bergamo il Teatro Toniolo di Venezia e tanti altri…si illumineranno simbolicamente per ricordare e valorizzare il ruolo che da sempre li caratterizza, ovvero “piazze aperte sulle città” dove, per citare una bellissima e famosa frase del mai dimenticato Gigi Proietti che sintetizza appieno la potenza dei sentimenti degli attori, “tutto è finto ma niente è falso”!

Articolo di Monia Strazzeri.

Foto di onkelglocke liberamente tratta da Pixabay

Redazione